LOSONE : Nove mesi per lo stupro avvenuto nel 2014, presso l’EX Caserma San Giorgio di Losone.

Losone : Chiesti nove mesi di pena per l’eritreo reo di aver stuprato.

Questa é la pena chiesta per il giovane eritreo accusato del reato di stupro perpetrato ai danni di una sua connazionale, fatti avvenuti nel 2014 presso il centro richiedenti asilo di Losone. Ove ricordiamo che per il tramite di una votazione popolare i cittadini si erano opposti all’apertura di questo centro, ma l’autorità federale non ha voluto ascoltare il volere del popolo.

In questo caso ora sarà la Corte d’Appello a dover decidere sulla posizione del giovane eritreo, infatti l’uomo che da tre anni non cambia versione dei fatti, << Abbiamo fatto sesso, ma lei era consenziente>>.

Basandosi sulla fonte della RSI, sembra che i fatti invece a modificarsi siano stati diversi, dai vari interrogatori é emerso che la data di nascita del giovane non corrisponderebbe alla sua effettiva età. Infatti l’eritreo nella sua ultima versione ha dichiarato di avere 17 anni. All’epoca dei fatti perlappunto fu il tribunale dei minorenni ad occuparsi del caso, da rilevare che un primo processo si era dovuto ripetere a causa di un vizio di forma procedurale, nel contempo il giovane ha tentato, in due separate occasioni, la fuga con destinazione la Svezia.

L’avvocato difensore dell’eritreo ha chiesto il totale proscioglimento dai capi d’accusa per il suo cliente, chiedendo inoltre un’indennità di  chf. 30’000.-  per ingiusta carcerazione.

Diversa invece l’adattamento dell’accusa, in realtà tenendo conto di una fuga, altri due tentativi di allontanamento ed un arresto, il ragazzo avrebbe già scontato la pena. Ma al momento rimane in carcerazione amministrativa, fintanto che le autorità federali competenti, non identificheranno il suo reale paese di provenienza, per iniziare le giuste procedure di rimpatrio.

 

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter