LOSONE: Costituito il comitato che rappresenterà i cittadini di Losone che non vogliono più il centro richiedenti asilo e soprattutto i migranti economici..

Losone: Come già annunciato da teleticino (vedi video) a Losone stasera è stato costituito il comitato che si preoccuperà di raccogliere i sentori dei cittadini, informare la popolazione sugli svantaggi che una riapertura del centro richiedenti asilo porterebbe nel comune di Losone. Questo comitato redigerà anche il materiale informativo che verrà allegato al materiale di voto.

Ma già in partenza qualcuno, ha notato, leggendo un quotidiano, che il Municipio intenderebbe organizzare la votazione consultiva prima del licenziamento del Messaggio Municipale. Questo è un modo di agire non corretto corretto da parte del Municipio, così si costringerebbe a mandare a votare la popolazione senza conoscere i dettagli di quanto il Municipio proporrà nero su bianco al Consiglio Comunale.

Forse il Municipio teme di non avere tempo ? Visto che vorrebbe già votare il 10 giugno ! La soluzione è semplice non bisogna mica essere dei municipali per arrivarci, si posticipa la votazione semplice no ? Magari al 23 settembre, data già tra l’altro riservata per eventuali votazioni federali (data nella quale con tutta probabilità si voterà anche l’iniziativa sulla legittima difesa) quindi di riflesso la votazione in Consiglio Comunale potrebbe essere programmata in fine ottobre o inizio novembre. E così facendo i tempi per la eventuale riapertura del centro richiedenti asilo, ci sarebbero.

Il comitato rende onore al Municipio il suo impegno a far votare questa decisione alla popolazione di Losone, per contro le motivazioni su cui stanno lavorando i membri del comitato sono tutt’altro che sottovalutabili. Non basta pensare di riaprire il centro richiedenti asilo alla caserma stigmatizzando il pensiero:  << Piuttosto che lasciarla li vuota la Caserma prendiamo i soldi dalla Confederazione>>, sono ben più seri ed importanti i punti che il neo comitato presenterà alla popolazione e non si escludono i colpi di scena.

Il comitato è formato interpartiticamente vi sono rappresentanti PLR, Lega Dei Ticinesi, UDC e normali cittadini, non da sottovalutare che il comitato sarà coadiuvato dal Movimento del Guastafeste.

 

 

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter