LOSONE: ALTRE ACCUSE SENZA MEZZI TERMINI, La nota stampa giunta in redazione di Flavio Laffranchi membro del comitato del “NO” alla riapertura del centro richiedenti asilo alla caserma San Giorgio di Losone. “Tutto pilotato non esiste democrazia”

Losone: Dopo la figuraccia dell’uso dei soldi pubblici per finanziare la campagna del Municipio di Losone sulla possibile riapertura de centro richiedenti asilo, ora tuona Flavio Laffrachi membro del comitato del “NO”, il programma della serata sembra sia manipolato a favore del Municipio o dai PPD. Non vi è democrazia dichiara Laffranchi, “questo è più un lavaggio del cervello”.

Pubblichiamo integralmente quanto ci è giunto in redazione:

 

Egregio Signor Pedrazzini

Grazie per l’invio del programma, in merito al quale ho le seguenti domande:

1° blocco

Perché i rappresentanti della SEM ricevono 2 x 20 minuti di tempo per i loro interventi, vi sono particolari motivi in merito?

2° blocco

Chi e per quale motivo ha richiesto una modifica del programma?

3° blocco

Perché il Sindaco Corrado Bianda riceve 10-12 minuti di tempo (che poi diverranno 15) per il suo intervento, vi sono particolari motivi in merito?

Perché Orlando Guidetti e il sottoscritto ricevono al massimo 6 minuti di tempo a testa (cioé meno di tutti) per i loro interventi, vi sono particolari motivi in merito?

Tengo a precisare che la serata é stata comunicata alla popolazione come informativa e dovrebbe permettere ai cittadini di Losone di «sentire ambedue le campane» e non una sola. Mi dispiace doverlo dire, ma sulla base di quello che é accaduto e sta accadendo, il tutto mi sembra essere decisamente molto «pilotato» e sempre più paragonabile a un lavaggio al cervello a senso unico che a un’evento democratico. Le posso assicurare che se l’HC Ambri-Piotta avesse giocato il passato campionato con le stesse carte zincate, oggi sarebbe il campione svizzero in carica ….

Cordiali saluti

Flavio Laffranchi

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter